spirulina alghepam cilento sapri ricetta

Shef Sfara Pascal: tradizione e innovazione con AlghePAM

 Lo shef Sfara Pascal propone un primo piatto che rappresenta un perfetto connubio tra tradizione e innovazione.

Il 24 Luglio a Sapri si è svolta la sesta edizione del Premio “Terre del Bussento”. L’evento è stata l’occasione per riconoscere meriti a quanti  si sono distinti nei vari settori di competenza. Sono stati segnalati il sociologo Domenico De Masi, la giornalista Marita Langella, Anna Bisogno docente di Cinema Radio e Televisione all’Università Mercatorum, il capostruttura Rai 2 Daniele Cerioni, il vice direttore di Rai Sport Fabrizio Failla, il maestro pasticcere Sal De Riso, la scrittrice Carmen Pellegrino, il cantante e conduttore televisivo Marcello Cirillo e Don Gianni Citro, patron del Meeting del Mare e ideatore dell’omonima fondazione.

L’area food è stata coordinata dallo shef Pascal Sfara che ha proposto come primo piatto, la nostra Spirulina.

Chi è lo shef Sfara Pascal?

Pascal Sfara è nato a Montpellier (Francia). Si è formato alla scuola ALMA di Gualtiero Marchesi in Parma e ivi si è diplomato. Ha lavorato in diversi ristoranti stellati Michelin in Italia e all’estero come Le Jardin des Sens in Montpellier (Francia), Le5 a Casablanca (Marocco) e Prego’s in Abu Dhabi (UAE).

Una ricetta tradizionale ed innovativa

Per l’evento “Terre del Bussento”, lo shef ha deciso di proporre una ricetta unica, tradizionale ed innovativa allo stesso tempo. Ha scelto la nostra spirulina come ingrediente principale della prima portata. Ha così preparato pasta alla Spirulina AlghePAM risottata con pesce spada. In questo piatto ha racchiuso tutto il sapore del Mediterraneo combinando le eccellenze gastronomiche nostrane giocando sulla semplicità e sulla qualità degli ingredienti: carne tenera e delicata del pesce spada affiancata da pomodorini gialli.

Lo shef ha voluto dare un tocco unico ed innovativo al piatto utilizzando i maccheroncini alla spirulina e la polvere di spirulina per la mantecatura. La cottura è stata fatta in padella con lo stesso metodo usato per fare risotti, fatto questo che consente di conservare il più possibile i nutrienti della spirulina.  E’ venuto fuori così un primo piatto singolare rappresentando un perfetto connubio tra tradizione e innovazione

Conclusioni

Oggi stiamo vivendo un grande cambiamento, una rivoluzione alimentare, dove c’è una maggiore consapevolezza di ciò che mangiamo. In questo contesto di cambiamento, la spirulina rappresenta un nuovo tipo di ingrediente nutraceutico che, per la sua eccellenza, può arricchire nutrizionalmente qualsiasi pietanza.

Lo shef  ha saputo intuire il  grande valore della spirulina e la versatilità con cui utilizzarla.

Un grazie enorme allo shef Pascal Sfara.

 

Vuoi conoscere la ricetta completa di questo piatto dal sapore unico? Seguici sui canali Social Instagram  e Facebook