spirulina clima

La spirulina al servizio del clima e della salute

In un contesto di forte stress idrico e cambiamenti del clima, siamo costretti a rivalutare le nostre colture tradizionali e di allevamento che consumano molta acqua e spesso altamente inquinanti.

Oggi si cerca un equilibrio tra sicurezza alimentare, rispetto per l’ambiente e protezione delle risorse.
Nel 2050 per nutrite gli oltre 9,6 miliardi di esseri umani sul pianeta si dovrà inevitabilmente sviluppare una produzione indirizzata verso nuovi percorsi; legumi, insetti e microalghe.
Le microalghe sono riconosciute come un ottima soluzione per la produzione di biocarburanti ed anche per ridurre le emissioni industriali di co2. Oggi si parla tanto dei cambiamenti climatici e le microalghe offrono un grande potenziale, infatti sono studiate per poter ridurre le emissioni di CO2 e di altri gas a effetto serra nell’atmosfera.


Tra le microalghe ben note la spirulina è stata definita come l’alimento del futuro, poiche in un futuro in cui le risorse inizieranno a scarseggiare e la loro distribuzione dovrà essere ponderata, questa piccola microalga sarà sicuramente una di quelle sostenute per una produzione sostenibile.
La spirulina detiene il record di proteine prodotte per metro cubo di acqua utilizzata, inoltre la stessa acqua depauperata dei nutrienti può essere riutilizzata per altri scopi; la sua coltivazione consuma molta CO2 (per ogni kg di biomassa prodotta circa 2 kg di co2 viene catturata dall’atmosfera) e contiene una grande quantità di vitamine, minerali e oligoelementi essenziali per il corpo umano.
Inoltre il sistema adottato dalla nostra azienda, basata sui fotobioreattori, consente di eliminare l’effetto evaporazione e quindi un ulteriore risparmio delle risorse idriche.
La spirulina, in definitiva, ha un impatto positivo non solo sull’ambiente ma anche sulla salute dell’uomo.
Sarà la spirulina a invertire il trand dei cambiamenti climatici? probabilmente no ma è l’insieme di tante azioni positive che consentono di fare i grandi cambiamenti.