segreti-d-autore-paolo-nespoli-1

Festival Segreti d’Autore – spirulina alimento del futuro e degli astronauti

Nel secondo appuntamento del Festival Segreti D’Autore si è discusso della Spirulina, l’alimento del futuro e degli astronauti.

Nel settecentesco Palazzo Materazzi di Serramezzana Il 2 agosto è  stata una delle tappe della manifestazione “Segreti d’Autore” – IX edizione  del festival dell’Ambiente, delle Scienze, delle Arti, e della Legalità – che si è tenuta nel Cilento ideata da Ruggero Cappuccio e diretta da Nadia Baldi.

Il primo contributo  è venuto dallo spirito del il Festival: identificabile nell’obiettivo che insegue la Fondazione “Rachelina Ambrosini” promotrice del progetto “Una vita fra le due dita” entro  cui Il festival s’inserisce:. Questo obiettivo è sintetizzabile nella volontà a  combattere la fame del mondo e garantire alle popolazioni in difficoltà condizioni  di vita dignitose.

Il primo intervento della serata è stato del biologo Edoardo Leggieri, titolare e responsabile tecnico dell’azienda AlghePAM. Nel corso della manifestazione ha potuto illustrare con diapositive, cos’è la spirulina, Benefici e proprità della Spirulina, i metodi di coltivazione e infine  il sistema innovativo dalla startup fondata ad Acciaroli. Un sistema avanzato basato sull’uso dei fotobioreattori.

Sono molti anni che questa piccola microalga ha attirato l’attenzione della comunità scientifica, della NASA (come alimento del futuro e degli astronauti), l’OMS perché è un alimento la cui produzione è eco sostenibile e presenta un impatto ambientale prossimo allo zero. La spirulina è un alimento funzionale più caratteristico di questa categoria. Ormai sono anni che si sta consolidando la coltivazione e produzione 100% made in Italy con metodo biologico, noi la produciamo ad Acciaroli. Una frazione di Pollica nel cuore del Cilento, lontano da inquinamento urbano e industriale.

Il secondo intervento della serata è stato dell’ing. Paolo Nespoli , primo astronauta italiano sulla stazione spaziale internazione. Nespoli, intervistato, sempre da Nadia Baldi, ha esposto  la sua esperienza di vita, i viaggi compiuti nello spazio, gli spettacoli straordinari osservabili dalla stazione orbitante. L’esposizione ha emozionato  perché  ha messo in rilievo la bellezza e la poesia del cosmo ed  è terminato invocando rispetto per l’ambiente.

Il terzo intervento è stato offerto da Rossella Pugliese ed è stato un messaggio di amore. L’attrice  ha portato sulla scena un monologo tragicomico  centrato sulla manifestazione di affetto fra una nonna e la sua nipotina.

L’obbiettivo della Fondazione “Rachelina Ambrosini” ad eliminare la fame rispettando l’ambiente, la spirulina di Edoardo Leggieri a porsi come alimentazione completa per il futuro , le riflessioni di Paolo Nespoli sulla tecnologia proiettata verso l’evoluzione spirituale dell’uomo, l’amore reclamato in dialetto da Rossella Pugliese hanno definito un puzzle inneggiante ad un mondo sostenuto sui sentimenti umani migliori.

La straordinarietà di questa visione silenziosa  è stata poi sancita da un fatto rarissimo: dal passaggio, alle ventitré circa, nella piccola porzione di cielo osservabile dal cortile di Palazzo Materazzi di una luce che, più viva di ogni stella, è stata identificata da Paolo Nespoli come la stazione spaziale orbitale in cui aveva prestato servizio e che oggi ospita Luca Parmitano.

Ciò  ha chiuso una serata diventata magica. La luce, apparsa e ingoiata  nel firmamento del Cilento ha ricordato la stella polare di duemila anni fa, diventando, agli occhi di tanti, espressione di una approvazione molto vicina ad una benedizione divina.

Galleria fotografica

Segreti d’Autore 2019 | 2 agosto

Festival Segreti d’Autore – 2 Agosto 2019

interviste

Segreti D’Autore 2019 | 9 Agosto TG3 LINEA NOTTE – INTERVISTA NADIA BALDI